Back to all Post

Warhol e la fotografia: il mondo visto da una Polaroid

Warhol e la fotografia Mostra Diffusa Puglia

«Io porto la mia macchina fotografica ovunque vada. Avere un nuovo rullino da sviluppare mi dà una buona ragione per svegliarmi la mattina.» 

Era sempre con lui, ovunque andasse, pronta a fare il suo dovere: immortalare momenti, volti, cose belle da ricordare. Warhol era una persona eclettica e, tra le sue tante passioni, la fotografia occupava un posto speciale. 

Il nome di Andy Warhol viene associato sempre alla Pop Art, corrente artistica nata intorno alla seconda metà del ‘900 di cui fu massimo esponente, ma in pochi sanno che oltre ad essere un artista Pop Warhol ha toccato con la sua creatività anche altri settori come il cinema, la musica, la scrittura e la fotografia.

Per realizzare le sue opere Warhol utilizzava la tecnica della serigrafia che altro non era che la riproduzione di un’immagine attraverso una stoffa simile alla seta, ma presto la fotografia diventerà una parte fondamentale dell’arte di Warhol con la trasposizione di immagini fotografiche su tela.

Tanti i volti fotografati dal maestro della Pop Art, cantanti, personaggi celebri, attori, amici, volti sconosciuti e anche se stesso. Liza Minnelli, Bob Dylan, Mick Jagger, Alfred Hitchcock, Jack Nicholson, Lou Reed, John Lennon, Carolina Herrera e Muhammed Ali, sono solo una piccola parte dei tanti nomi immortalati dall’occhio meccanico e attento della sua Polaroid, fedele amica e prolungamento dell’arte di Warhol.

Warhol riconosceva il potenziale dell’immagine, il suo enorme potere comunicativo che coinvolgeva ogni aspetto della vita e che era capace di dare forma a concetti e significati.

Le immagini utilizzate da Warhol riflettevano la società americana a partire dagli anni Sessanta, le abitudini la cultura, le ossessioni nate dalla pubblicità e dal consumismo frenetico del tempo.

Oltre che scattarle, Warhol le fotografie le collezionava. Ritagli di giornali di personaggi famosi e foto di persone sconosciute acquistate nei mercatini componevano la sua collezione personale.

Un artista a tutto tondo che ha saputo raccontare la realtà con il solo uso di immagini, cariche di un potere comunicativo accessibile a tutti, con l’irriverenza che lo contraddistingue e che lo ha reso tanto celebre, forse anche più delle sue opere.

Hai bisogno di informazioni?

Clicca per conoscere gli orari, i prezzi e tutte le informazioni utili per visitare la mostra

Add Your Comment

MICExperience Rete D’Imprese  P.Iva 02429160746 © 2019. Tutti i diritti sono riservati. E’ vietato il salvataggio e la riproduzione delle immagini anche parziale.
Privacy Policy / Termini di utilizzo
Designed by Creativo Design Studio